Joyce L. Una vita contro

le copertine

copertina-joyce-tascabilecopertina-joyce

la storia

E’ emozionante poter leggere questo libro e scoprire fino a che punto l’esistenza di una persona possa essere vera e magnifica: i sentimenti dell’onestà e del coraggio, di cosa significhi essere leali o saper assumere su di sé, nei momenti di più pressante necessità, l’estremo rischio – poterli riconoscere come incarnati nella persona stessa, nel dettato della voce, nella moralità del tono.

Chiunque scorra queste pagine costituite dal domandare di una giovane e consapevole narratrice qual è Silvia Ballestra e dal rispondere e argomentare di una persona come Joyce Salvadori Lussu, sente, con estrema chiarezza, quanto tutto questo è vero. Dalla Firenze degli anni Venti, con le camicie nere che s’apprestano a conquistare brutalmente il potere, all’esilio in Europa durante i Trenta, agendo a fianco del proprio compagno, il leggendario Emilio Lussu; dalla Heidelberg universitaria attraversata dalla furia invettiva di Hitler, alla politica clandestina, alla guerra antifascista combattuta in Italia coi partigiani; dalle lotte di liberazione in Kurdistan o in Angola, alla militanza – che dura da decenni, ormai – a favore della pace, di ciò che è essenziale, oggi, nell’adoperarsi concreto per la salvezza del pianeta, parlandone, come pure qui accade, innanzitutto coi più giovani: è straordinario restare in compagnia delle parole di Joyce, essere ospitati nel procedere del suo pensare, comprendere in che modo limpidissimo ci parla una vita; scoprire in che senso profondo tutto questo ci riguarda e ha a che vedere con noi, la nostra contemporaneità, i nostri anni a venire; in che senso, presentando ai lettori inglesi alcuni degli episodi che Joyce riaffida adesso ai nastri di conversazione con Silvia Ballestra, il “Times Literary Supplement” ebbe a scrivere: “L’autrice è una dei Salvadori, la ben nota famiglia antifascista… Le sue gesta sono state semplicemente incredibili.”

E straordinario è, alla fine, scoprire in che senso questa lunga intervista-autobiografia sa darci conto d’una vicenda esistenziale e politica che non ha forse eguali – non solo guardando a una possibile storia “al femminile” – nell’Italia del Novecento.

Joyce L. Una vita contro / Le recensioni

Ecco le principali recensioni della biografia di Joyce Lussu. Per leggere la recensione cliccate sull’immagine e ingrandite a piacere.  Buona lettura.

Io Donna – Corriere della Sera, 9 novembre 1996

Tuttolibri- data – Mirella Appiotti

.

Tuttolibri – La Stampa, 21 novembre 1996

joyceappiotti70

La Repubblica, 7 gennaio 1997

joycefiori70