La giovinezza della signorina N.N.

le copertine

giovinezzann22giovinezzann14


la storia

E poi? Cosa accadde poi?

La domanda incalza più volte. Proprio come nel breve racconto di Cechov (protagonista la signorina N.N.), dove una storia d’amore dall’incantevole avvio finisce col non compiersi, lasciando che la felicità ‘ così vicina e afferrabile ‘ sfugga. Fragorosa e tumultuosa, con tanto di cristalli infranti nella notte marchigiana, è la corsa incontro all’amore della nostra signorina N.N. Imbarcatasi assieme a quello che diverrà il suo totem di cuore ‘ vale a dire monsieur Renault, alias signor Tenebra, o pastore Samuele o Sam Shepard, ma sempre e comunque lo stesso tipo, cantante e chitarrista nel complesso degli Ehhh” ‘ in un coup de foudre dissennato e tenerissimo. Con gli scarti imprevisti e gli sbandi di repentine accelerazioni di quel carrello Coop al quale i due affidano il loro primo, disastroso incontro.Catapultata nelle Marche native, dove la terra e l’aria e l’acqua verde dell’Adriatico convivono con industrialotti bardati di miliardi e deliranti d’onnipotenza planetaria, la signorina N.N. è piuttosto lontana dalla Russia di Cechov: evocata anch’essa, tuttavia, dal bianco e silenzioso sfilare sulla riva del mare dei ragazzini di Chernobil mandati a curarsi dalle conseguenze delle radiazioni. In pagine dense di incontri, di fulminee intuizioni su destini di una generazione dove qualcuno, come l’amica Nora Dardone, riesce persino a salvarsi, la signorina N.N. ripercorre le sue collisioni di cuore col signor Tenebra.

La giovinezza della signorina N.N./le recensioni

Avvenire – 2 gennaio 1999 – Giuseppe Bonura

Resto del Carlino – data – Carlo Donati

La Repubblica – 27 novembre 1998 – Stefano Giovanardi

Tuttolibri – 14 gennaio 1999 – Angelo Guglielmi

Il giornale – 23 gennaio 1999 – Luca Canali

Gazzetta di Parma – 22 gennaio 1999 – Roberto Beto